Guatemala, ucciso l’attivista che aveva denunciato l’inquinamento. In tutto il mondo attivisti sotto tiro

La notizia viene dal Guatemala: un attivista ambientale è stato ucciso, e altre tre sono scomparsi. Rigoberto Lima Choc, 28 anni, era maestro di scuola e da poco consigliere del municipio di Sayaxché, nel Peten. Era anche tra i primi abitanti di quella regione rurale e indigena a denunciare alle autorità l’inquinamento del fiume La […]

Continua la lettura


Priolo, Melilli, il petrolchimico non c’è più ma restano i veleni

Priolo, Melilli, la rada di Augusta: trenta chilometri di costa e una successione di ciminiere, tubature, cisterne, capannoni tra il mare e le colline della Sicilia sud orientale. Ruggine, capannoni abbandonati, stabilimenti chiusi. Per sessant’anni è stato il petrolchimico più grande d’Europa, da Moratti a Exxon e Montedison. Ora le attività sono pochissime, il lavoro […]

Continua la lettura


Il delta del Niger contaminato dal petrolio: Amnesty accusa Shell e Eni

L’accusa viene da Amnesty International. «Eni ha perso il controllo sulle sue operazioni nel delta del Niger. Shell, nonostante le promesse, non ha fatto alcun progresso nell’impedire gli sversamenti di greggio». L’organizzazione per i diritti umani parla di inquinamento: la anglo-olandese Royal Dutch Shell e l’italiana Eni hanno registrato oltre 550 casi di sversamento di […]

Continua la lettura