Il lato oscuro del carbone irrompe tra gli azionisti Enel

Sono passate inosservate alcune parole di Francesco Starace, amministratore delegato dell’Enel, all’ultima assemblea degli azionisti, il 26 maggio a Roma. «Ci è noto che in passato ci sono state violazioni dei diritti umani» in una regione mineraria colombiana, ha detto: «Andremo di persone a verificare e se vedremo cose che non ci piacciono usciremo dalla […]

Continua la lettura


Perché Generali continua a investire nella Duke Energy, e nel carbone?

Generali è una delle maggiori compagnie d’assicurazione italiane. Duke Energy è la maggiore azienda produttrice di energia elettrica degli Stati uniti, oggi sotto accusa per aver inquinato diversi bacini d’acqua. Per capire cosa le lega, seguiamo il filo del carbone. Il carbone resta tra le fonti d’energia fossile più estratte del Pianeta, con miniere attive […]

Continua la lettura


Il progetto Senhuile vicino al collasso. Un caso di “land grab” italo-senegalese

Il progetto Senhuile in Senegal è vicino al collasso. Avviato quattro anni fa investitori italiani e senegalesi, coinvolge migliaia di ettari di terre abitate da circa novemila persone, coltivatori e allevatori che perdono l’accesso a terre e fonti d’acqua per vivere: un classico caso di land grab, accaparramento di terre. Il progetto è stato contestato […]

Continua la lettura


Landgrab in Senegal (con responsabilità italiana): novità sul caso Senhuile

Novità nel caso Senhuile, l’impresa agro-alimentare senegalese (di proprietà italiana) che ha ottenuto dallo stato decine di migliaia di ettari di terre nella regione di Ndiaël, nel Senegal settentrionale – togliendo però alla popolazione locale di coltivatori e allevatori tradizionali l’accesso alle terre necessarie a vivere. La novità è che l’ex amministratore delegato di Senhuile, […]

Continua la lettura


Soldi sporchi. Potere e violenza all’ombra del petrolio (e della City)

C’è un protagonista negativo: un uomo massiccio, giacca e cravatta, collo taurino, modi da boss. Lo vediamo come piccolo truffatore nella periferia londinese, poi lo ritroviamo come governatore di un importante stato della Nigeria meridionale. Poi c’è il protagonista positivo, un onesto piccolo imprenditore nigeriano che sta lavorando a un documentario sulla corruzione. Nella storia […]

Continua la lettura