L’Indonesia progetta decine di centrali a carbone – e uno studio conta le vittime

L’Indonesia è l’unico paese al mondo che progetta di espandere l’uso del carbone per produrre energia elettrica. Il governo del presidente Joko Widodo ha lanciato un pianoper  rimodernare l’infrastruttura energetica e aggiungere 35.000 MegaWatt di capacità entro il 2019, di cui circa 22.000 MW verranno dal carbone. Questo significa decine di nuovi impianti a carbone, […]

Continua la lettura


Il progetto Senhuile vicino al collasso. Un caso di “land grab” italo-senegalese

Il progetto Senhuile in Senegal è vicino al collasso. Avviato quattro anni fa investitori italiani e senegalesi, coinvolge migliaia di ettari di terre abitate da circa novemila persone, coltivatori e allevatori che perdono l’accesso a terre e fonti d’acqua per vivere: un classico caso di land grab, accaparramento di terre. Il progetto è stato contestato […]

Continua la lettura


Foreste «convertite» in piantagioni. Con la complicità europea

Quando si parla di deforestazione pensiamo subito all’industria del legname. Certo, mobilifici e cartiere in tutto il mondo alimentano una domanda di alberi spesso insostenibile. Ma circa metà della deforestazione nelle regioni tropicali è dovuta alla produzione agricola destinata al commercio internazionale: foreste tagliate per coltivare derrate come palma da olio, soia o altro. E […]

Continua la lettura


Il delta del Niger contaminato dal petrolio: Amnesty accusa Shell e Eni

L’accusa viene da Amnesty International. «Eni ha perso il controllo sulle sue operazioni nel delta del Niger. Shell, nonostante le promesse, non ha fatto alcun progresso nell’impedire gli sversamenti di greggio». L’organizzazione per i diritti umani parla di inquinamento: la anglo-olandese Royal Dutch Shell e l’italiana Eni hanno registrato oltre 550 casi di sversamento di […]

Continua la lettura


Ufficiale: il glifosato è cancerogeno (anche se Monsanto nega)

È ufficiale: il glifosato, sostanza base degli erbicidi più usati al mondo, è un «probabile carcinogeno». Lo dice l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Airc), agenzia dell’Organizzazione mondiale della sanità considerata la massima autorità in materia. L’annuncio farà scalpore, perché si tratta di una sostanza molto usata in agricoltura e anche nel comune giardinaggio […]

Continua la lettura