Ecuador, il petrolio e le spie: schedati attivisti indigeni e ambientalisti

Con un formale esposto alla magistratura, il gruppo ambientalista ecuadoriano Yasunidos denuncia di essere spiato dai servizi segreti dello stato. L’esposto si basa su documenti trapelati dalla Secretaria Nacional de Inteligencia (Senain), il servizio di intelligence interna dell’Ecuador, diffusi giorni fa da un gruppo chiamato “Ecuador Transparente”. Il Collettivo Yasunidos è il gruppo che due […]

Continua a leggere


Blackwater si è reincarnata in Africa

«Crediamo che l’Africa sia una delle ultime frontiere al mondo, l’esplorazione del suo straordinario potenziale di sviluppo è appena cominciato. (…) Chi saprà essere audace, innovativo e adattabile farà la storia dell’Africa emergente». Sembra la presentazione di finanziari specializzati in investimenti a rischio. Beh, quasi: è un’impresa privata di sicurezza e servizi logistici per l’industria […]

Continua a leggere


Priolo, Melilli, il petrolchimico non c’è più ma restano i veleni

Priolo, Melilli, la rada di Augusta: trenta chilometri di costa e una successione di ciminiere, tubature, cisterne, capannoni tra il mare e le colline della Sicilia sud orientale. Ruggine, capannoni abbandonati, stabilimenti chiusi. Per sessant’anni è stato il petrolchimico più grande d’Europa, da Moratti a Exxon e Montedison. Ora le attività sono pochissime, il lavoro […]

Continua a leggere


Il delta del Niger contaminato dal petrolio: Amnesty accusa Shell e Eni

L’accusa viene da Amnesty International. «Eni ha perso il controllo sulle sue operazioni nel delta del Niger. Shell, nonostante le promesse, non ha fatto alcun progresso nell’impedire gli sversamenti di greggio». L’organizzazione per i diritti umani parla di inquinamento: la anglo-olandese Royal Dutch Shell e l’italiana Eni hanno registrato oltre 550 casi di sversamento di […]

Continua a leggere


Soldi sporchi. Potere e violenza all’ombra del petrolio (e della City)

C’è un protagonista negativo: un uomo massiccio, giacca e cravatta, collo taurino, modi da boss. Lo vediamo come piccolo truffatore nella periferia londinese, poi lo ritroviamo come governatore di un importante stato della Nigeria meridionale. Poi c’è il protagonista positivo, un onesto piccolo imprenditore nigeriano che sta lavorando a un documentario sulla corruzione. Nella storia […]

Continua a leggere